27/05/2017

Cernusco sul Naviglio


Pasta, Pomodoro, Pecorino & Guanciale... e spirito alpino.

Sabato 27 maggio, presso l'area sportiva dell'Associazione Rugby Cernusco sul Naviglio, si è tenuta una giornata di festa con un pranzo e cena all'amatriciana per raccogliere fondi da donare al Gruppo Alpini di Amatrice. La somma verrà utilizzata per la ricostruzione della piccola chiesa di Moletano (nei pressi di Amatrice) gravemente danneggiata dal terremoto. Una iniziativa idealmente pensata per contribuire al ripristino di luoghi e riferimenti delle popolazioni che dal 24 agosto 2016 si sono viste stravolgere, e talvolta annientare, il proprio mondo.
Grazie quindi agli alpini del gruppo di Scoppito (Mario Michele, Ernesto De Angelis, Claudio Lizzi, Franco Iannini, Mauro Volpe,Tonino Valente) che hanno aderito con entusiasmo e cucinato donando il loro tempo prezioso per colorare d'Abruzzo l'evento. Grazie all'Associazione Rugby Cernusco sul Naviglio, nella persona del presidente Franco Viterbi, che ci ha ospitato. Grazie al comune di Cernusco sul Naviglio che ha patrocinato l'iniziativa e alle varie associazioni locali che ci hanno supportato. Grazie agli alpini del gruppo di Cinisello Balsamo che ci hanno fatto visita e partecipato con una donazione.
E grazie, sopra tutto, a Gualberto Biffi (sia alpino, sia paracadutista), al quale va il gran merito di aver, con l'ostinata cocciutaggine di mulo che lo governa, concertato l'iniziativa.
Persuasi infine che, a noi alpini, ben poco occorre aggiungere per far del “buono” se non, come stavolta: pasta, pomodoro, pecorino & guanciale...
e alpinit
à, appunto.

 

 

 

cappello Alpino                                                                                                                                                         

                                              

E' stato pubblicato e stampato in formato A3 un notiziario delle attività degli anni 2014, 2015 e 2106 del nostro Gruppo. A questo link in formato elettronico.

 

    link:   2014-2016 notiziario attività

 

 

 

2005 e 2006 - Il Presidente Ciampi aveva lanciato l’iniziativa di portare in ogni famiglia il Tricolore. Agli Alpini piacque l’idea e molti Gruppi si industriarono per trovare il modo migliore per realizzarla.

A Cernusco si pensò di regalare ad ogni alunno delle scuole elementari una bandiera di medie dimensioni (1000 x 1400 mm) accompagnata da un depliant nel quale se ne narrava la storia della nascita ed il suo evolversi sino alla configurazione attuale. Si sono così acquistate 2000 bandiere e sono state distribuite in tutte le classi dei due circoli scolastici.

Si è provveduto anche a rinnovare, assieme ai Bersaglieri e Carabinieri, le bandiere da esporre all’ingresso degli edifici scolastici.

2006 – È stata aperta e dedicata a “Don Carlo Gnocchi” una difficile via di arrampicata sulle pareti della cima Bevaller appartenente al gruppo del Latemar (Dolomiti). La via, seppur breve (140 mt di sviluppo) è però molto difficile e raggiunge il 7 grado. La roccia è ottima.

La cordata era composta da una guida (ex Alpino Paracadutista) e da un Alpino appartenente al Gruppo di Cernusco.

A partire dall’anno 2007, nel mese di ottobre, presso l’Oratorio Sacer di Cernusco si organizza una castagnata e porchettata per raccogliere fondi sia per la Parrocchia di Cernusco sia per il Centro don Gnocchi di Pessano. Le porchette sono offerte dagli amici del gruppo SOMS di Solimbergo, nostri amici friulani, che intervengono in forze per l’occasione mentre le castagne sono cotte con l’ormai famosa “locomotiva” dei nostri amici Alpini di Cavola (Reggio Emilia).